Il papa va alla guerra. Non parliamo di Giulio II Della Rovere, ma del mite Jorge Bergoglio, che alla vigilia della sfida mondiale tra la sua Argentina e la nazionale elvetica ha pensato bene di provocare, scherzosamente, le sue guardie svizzere, il corpo di difesa personale del pontefice. Come riporta l’agenzia francese I.Media, papa Bergoglio, incontrando uno dei suoi angeli custodi, ha esclamato: “Sarà la guerra!”, suscitando l’ilarità dei presenti.

E dire che il pontefice, dall’alto del suo magistero, aveva dichiarato che al Mondiale non avrebbe fatto il tifo per nessuna squadra, nemmeno per la sua albiceleste. Un modo, viene da dire, per restare super partes e per non inimicarsi la marea di cattolici brasiliani, che a queste cose ci tengono. Niente paura, dunque, non ci sarà alcuna guerra intestina al Vaticano. E l’unica vera rivalità della sfida di questo pomeriggio a San Paolo sarà quella tra il papa laico argentino, ovvero Diego Maradona, e il gran visir svizzero, Sepp Blatter.

LEGGI ANCHE:

Ronaldo abbraccia i bambini-mascotte

Lo scivolone di Muller