Oggi alle ore 18.00 italiane, allo stadio Mineirao di Belo Horizonte, l’Argentina (numero 5 del ranking Fifa) sfida l’Iran (43esima nel ranking Fifa) per la gara inaugurale della 2.a giornata del Gruppo F dei Mondiali 2014. L’altro match del secondo turno di questo girone è quello tra Nigeria e Bosnia Erzegovina in programma a mezzanotte ora italiana.

Non esistono precedenti tra l’Albiceleste e gli iraniani.

L’Argentina giunge alla sfida contro l’Iran dopo la non esaltante vittoria ottenuta con la Bosnia Erzegovina nella gara inaugurale disputata al Maracanà. Sarà stata l’emozione di scendere in campo nel tempio degli odiati rivali verdeoro, ma l’Albiceleste ha ottenuto una vittoria, 2-1, senza brillare troppo. Dopo l’autorete iniziale di Kolasinac, la nazionale guidata dal c.t. Sabella ha trovato il raddoppio grazie a una magia di Leo Messi, uno degli uomini più attesi di questo mondiale. Per i bosniaci ha accorciato le distanze Ibisevic. Quest’oggi gli argentini hanno una ghiottissima occasione per strappare il pass per gli ottavi di finale. Il clima non pare dei migliori all’interno dello spogliatoio. L’Iran giunge dallo 0-0 nella sfida contro la Nigeria. Il primo pareggio nei Mondiali 2014 non è stato certamente un match esaltante, ma agli asiatici non hanno sfigurato e il solo fatto di essere in Brasile rappresenta un enorme successo per questa nazionale che in patria è considerata la più forte della loro storia.

Sabella dovrebbe affidarsi al 4-3-3. Se il portiere Romero, acciaccato, non sarà al meglio della forma fisica è pronto Andujar, che ha vissuto le ultime stagioni con la maglia del Catania. Il napoletano Federico Fernandez dovrebbe essere inserito nell’undici titolare così come il suo compagno di club Gonzalo Higuain. Quest’ultimo potrebbe formare un fantastico tridente d’attacco con Messi e Aguero. Tanta roba. Queiroz, che ha ricevuto più di un complimento per le soluzioni tattiche adottate contro la Nigeria, dovrebbe affidarsi al 4-3-3, ma non si esclude l’utilizzo del 4-4-2. Dirigerà la sfida il serbo Mazik.

Argentina (4-3-3): Romero, Zabaleta, F. Fernandez, Garay, Royo, Gago, Mascherano, Di Maria, Messi, Higuain, Aguero. All. Sabella.

Iran (4-3-3): Haghighi, Hosseini, Sadeghi, Montazeri, Mehrdad, Heydari,  Nekounam, Andranik, Dejagah, Reza, Ajisafi. All. Queiroz.

LEGGI ANCHE:

Le pagelle di Iran-Nigeria

Le pagelle di Argentina-Bosnia Erzegovina

[polldaddy poll="8113584"]