La notizia era nell’aria già da tempo, ma ora è ufficiale. Edgardo Bauza è stato esonerato dall’Afa, la federcalcio argentina. Ora Claudio Tapia, il presidente del massimo organo calcistico nazionale, sta vagliando una rosa di sostituti il cui favorito sembra essere Jorge Sampaoli.

“Abbiamo già raggiunto un accordo sulla parola con Bauza per ciò che riguarda l’indennizzo che gli spetterà per la rescissione del contratto. Tra qualche giorno formalizzeremo il tutto”, ha dichiarato Tapia, che cercherà di ottenere uno sconto rispetto al milione e 300mila euro che spetterebbero al Paton.

Bauza ha lasciato la guida della Seleccion dopo 8 mesi travagliati, in cui i successi sono stati solo 3. Una parentesi che ha visto l’Argentina scivolare al limite delle posizioni che garantiscono l’accesso ai Mondiali nonchè finire nel vortice delle polemiche a causa di un gioco poco brillante e di convocazioni discusse.

Tapia cercherà di mettere subito sotto contratto Sampaoli: il cileno, che sarebbe entusiasta di intraprendere una nuova avventura alla guida di una Nazionale, dovrebbe incontrarsi presto in Spagna con Tapia. C’è chi mormora, però, che il presidente dell’Afa farà un estremo tentativo per il Cholo Simeone.