L’avventura di Antonio Conte sulla panchina della Nazionale potrebbe chiudersi dopo un solo biennio. Il commissario tecnico tentenna davanti alla proposta di rinnovo da parte di Carlo Tavecchio, che vorrebbe tenere l’allenatore leccese fino ai mondiali di Russia 2018.


Azerbaigian-Italia, probabili fromazioni

Alla base dei dubbi dell’ex tecnico della Juventus ci sono due fattori.

1) La volontà di tornare a misurarsi con una squadra di club, essere di nuovo un allenatore di campo, sette giorni su sette.

2) Il fallito accordo sugli stage, spia di un problema più generale: il labile supporto da parte delle società di serie A.

Con queste promesse, un Conte che lascia alla fine degli Europei del 2016 non è una ipotesi da scartare.

Sull’attuale ct ci sono Roma e Milan.

Roma: Rudi Garcia è legato al club giallorosso da un contratto fino al 2018. Se non dovesse riuscire a conquistare il tricolore, però, il francese sarebbe messo quasi certamente alla porta di Trigoria. In un eventuale testa a testa con i rossoneri, capitolini favoriti dagli ottimi rapporti che intercorrono tra il ds Sabatini ed Antonio Conte.

Milan: bruciati Leonardo, Seedorf e Inzaghi, quest’anno i rossoneri hanno puntato su Mihajlovic. Pronti, via ed il serbo è già sulla graticola. A Milanello ci sarebbe chi sta già pensando ad un nuovo progetto di rilancio a partire dal 2016. Alla guida proprio l’ex Juventus.

In mezzo a tante voci, una certezza. Tavecchio vuole trattenere Conte per un altro biennio. ‘Il nuovo contratto di Conte? Noi siamo disponibili a prolungare’, le parole del numero uno della federcalcio a margine dell’evento organizzato dal gruppo giornalisti sportivi della Lombardia al Casinò di Campione d’Italia.