In un’intervista concessa a Verissimo, Antonio Cassano ha ammesso come il calcio gli manchi tanto, ma anche come sia di fatto costretto ad aspettare nuove opportunità in quanto questo è l’unico mestiere che sa fare. Ai microfoni della moglie Carolina Marcialis l’attaccante barese, fermo da fine gennaio dopo aver rescisso il contratto con il Parma, non si è nascosto, anzi.

Volato alle Maldive con la moglie per ritrovare un po’ di serenità e godersi una vacanza, a previa domanda su quale sia il suo futuro l’attaccante barese ha risposto: “Visto che ho davanti 20 anni, voglio ancora giocare un bel po’. Poi, mi piacerebbe fare il direttore tecnico, tenere il rapporto tra società e squadra. Mi vedrei bene in questo ruolo”. E aggiunge – “Non ho alternative, perché so fare solo il calciatore”.

Tra i progetti per il futuro, la famiglia viene sempre al primo posto. A tal proposito confessa: “Sogno di allargare la famiglia e anche parecchio. La mia idea è di avere un mini calcetto o, anche, un calcio a 7. Ma,” – guardando divertito Carolina, chiosa – “deve essere d’accordo mia moglie … è lei che comanda”.

Infine, parlando di passioni calcistiche, Cassano confida: “Sono interista da sempre ma il mio cuore è blucerchiato. Sono innamorato di quella squadra”.