Andrew Simpson, velista britannico di 36 anni, vincitore della medaglia d’oro ai giochi olimpici di Pechino 2008, è morto nella notte al largo delle coste californiane, nella baia di San Francisco. Ha perso la vita a bordo del catamarano Artemis, in una sessione di allenamento.

L’Artemis si è rovesciato e per Simpson non c’è stato nulla da fare. Tra gli altri, si registrano almeno undici feriti, tutti quanti trasferiti in una barca di supporto gestita da Oracle, una delle squadre che partecipano alla Coppa America e una delle più famose al mondo.

La squadra si stava allenando proprio in vista della prossima America’s Cup che si terrà nelle acque della città californiana a partire da luglio. L’imbarcazione si è rovesciata vicino alle Treasure Island, nella zona dell’ex cantiere navale: “L’intero team Artemis Racing è devastato da quanto accaduto – afferma il ceo Paul Cayard in una nota -. Le nostre condoglianze di cuore vanno alla moglie e alla famiglia di Andrew”.