Massimiliano Allegri lascerà il Milan a fine stagione. Non scopriamo di certo l’acqua calda: la notizia era ormai pressoché ufficiale, ma questa volta a dare ulteriore risalto ed un’aurea di fine della telenovela ci ha pensato lo stesso tecnico livornese, in scadenza di contratto a fine stagione, che in un’intervista concessa a La Gazzetta dello Sport ha precisato: “Voglio lasciare con l’Europa, poi me ne vado – le sue parole – ho centrato i traguardi richiesti dalla società, questa squadra è giovane e ha un futuro: basteranno pochi ritocchi e andrà bene”.

Poi prosegue: “A 17 punti dal terzo posto, l’obiettivo deve essere quello di migliorare la nostra posizione e far bene in Europa e in Coppa Italia. Peccato non aver mai potuto avere l’organico al completo a disposizione: mai i terzini titolari assieme, Pazzini è rientrato adesso ed El Shaarawy non è quasi mai stato disponibile. Possiamo arrivare ai quarti di finale in Champions League, il 2014 sarà l’anno di Balotelli”.

SU ALLEGRI E MILAN LEGGI ANCHE:

Esonero Allegri: sarebbe il quinto tecnico silurato dell’era Berlusconi

Esonero Allegri: la panchina traballa, Inzaghi incombe

Allegri via dal Milan: Max abdica, “Non resterò a lungo in rossonero”