Da atleta emarginato a nuova speranza per le Olimpiadi estive di Rio 2016, Alex Schwazer potrebbe tornare a rappresentare l’Italia nella gara di marcia ai prossimi giochi olimpici brasiliani.

Da sola idea a possibile operazione ritorno per l’ex carabiniere, che sta lentamente cercando di tornare all’attività agonistica e lo sta facendo bene. Il marciatore altoatesino, che ancora sta scontando una squalifica per doping di 3 anni e 6 mesi, non potrà partecipare a nessuna gara ufficiale fino al 29 aprile 2016; per ora, dunque, si allena e fa test sulla distanza dei 10 chilometri: sulla pista di atletica del Centro sportivo comunale di Tagliacozzo “Luca Poggi”, in località S. Onofrio, sono arrivati i primi sorrisi.

La Procura Antidoping ha concesso a Schwazer di poter utilizzare l’impianto, non riconducibile al Coni e alle Federazioni sportive; essendo squalificato, la richiesta è stata inoltrata al Comune che gli ha concesso l’uso dell’impianto. E lui, Alex Schwazer, ha fatto il botto: l’oro di Pechino 2008 si sta allenando con Sandro Donati, uno non qualunque. Donati è infatti il consulente della Wada da tempo impegnato nella lotta al doping nell’atletica leggera, nel calcio e nel ciclismo. Secondo quanto riportato dal sito Queen Atletica, Schwazer ha fatto registrare prestazioni record, fermandosi a 38’02″52, il che vuol dire a soli dieci secondi dal record del mondo dello spagnolo Francisco Javier Fernandez (37’53″09).

Il prossimo 5 ottobre Alex Schwazer dovrà presentarsi presso il Tribunale Nazionale Antidoping per una nuova udienza. La sua richiesta è quella di sospendere la squalifica, più plausibile che ci sia un accorciamento della stessa, anche se la prima richiesta era stata respinta in toto. Il presidente della Federazione italiana d’atletica, Alfio Giomi, parlando di Schwazer alle Olimpiadi di Rio 2016 ha detto: “Si è aperta una strada, ma deve dimostrare di essere forte e pronto”. Il tempo, però, stringe: finita la squalifica, il marciatore italiano avrà solo una data utile per qualificarsi a Rio 2016: 7-8 maggio durante la Coppa del mondo di Marcia.