Ancora un gradino e la Nazionale Under 21 avrà finalmente diritto di festeggiare la qualificazione alla fase finale del Campionato Europeo in programma a giugno in Polonia. Diramata la lista dei convocati per la gara contro la Lituania.

PER RIPETERSI

Gli azzurrini comandano il Gruppo 2 con 7 vittorie e 2 pareggi. Per staccare il pass alla kermesse continentale basterebbe conquistare almeno un punto nella trasferta di martedì 11 ottobre a Kaunas (ore 18 locali, le 17 italiane), penultima nel girone. Lituania superata 2-0 lo scorso 17 novembre a Castel di Sangro grazie alle reti di Domenico Berardi e Marco Benassi. La speranza è che possa ripetersi lo stesso, davanti al pubblico amico.

IL BATTESIMO DI PETAGNA

Il commissario tecnico ha deciso di convocare 24 calciatori per il raduno di lunedì 3 ottobre a Roma. Nota maggiore la prima chiamata di Andrea Petagna. Un traguardo che giunge dopo tutta la trafila compiuta dall’attaccante scuola Milan nelle nazionali giovanili. Il classe ’95 proviene dalla seconda rete in Serie A, realizzata lunedì a Crotone. La Nazionale sosterrà la prima seduta di allenamento nel pomeriggio di lunedì 3 ottobre e domenica 9 partirà alla volta di Kaunas dove, al ‘Darius&GirenasStadium’, affronterà i padroni di casa della Lituania nell’ultimo incontro delle qualificazioni europee. Cinque i talenti militanti nel campionato cadetto, due gli emigrati all’estero.

I CONVOCATI

Portieri: Alessio Cragno (Benevento), Pierluigi Gollini (Aston Villa), Alex Meret (Spal);
Difensori: Antonio Barreca (Torino), Davide Biraschi (Genoa), Davide Calabria (Milan), Mattia Caldara (Atalanta), Andrea Conti (Atalanta), Alex Ferrari (Bologna), Nicola Murru (Cagliari), Michele Somma (Brescia);
Centrocampisti: Marco Benassi (Torino), Danilo Cataldi (Lazio), Alberto Grassi (Atalanta), Luca Mazzitelli (Sassuolo), Lorenzo Pellegrini (Sassuolo), Valerio Verre (Pescara);
Attaccanti: Alberto Cerri (Spal), Federico Di Francesco (Bologna), Luca Garritano (Cesena), Leonardo Morosini (Brescia), Andrea Petagna (Atalanta), Federico Ricci (Sassuolo), Valerio Lorenzo Rosseti (Lugano).