Giornata di gloria per Gianluca Brambilla, vincitore della 15esima tappa della Vuelta 2016, che ha portato il gruppo da Sabiñánigo a Sallent de Gállego/Aramón Formigal, al termine di 119 chilometri segnati da tre gran . Il ciclista italiano ha preceduto la maglia rossa Nairo Quintana, terzo Fabio felline, ma buona la prova anche di Davide Formolo, settimo, e Michele Scarponi, decimo.

In classifica generale, brutte notizie per Froome, che accusa un ritardo di due minuti e mezzo. Il britannico resta secondo, ma vede allontanarsi dala leadership della corsa.

Svolta della gara dopo 15 chilometri. 14 uomini vanno in fuga, si tratta di Jonathan Castroviejo, Ruben Fernandez e Nairo Quintana della Movistar, Alberto Contador, Ivan Rovny e Yuri Trofimov della Tinkoff, Kenny Elissonde della FDJ, Fabio Felline della Trek-Segafredo, Matvey Mamykin del Team Katusha, Gianluca Brambilla e David de la Cruz dell’Etixx-Quick Step, Davide Formolo e Moreno Moser della Cannondale-Drapac e Omar Fraile della Dimension Data.

Il gruppetto si scremerà via via, lungo i tre gran premi della montagna. Alla fine resteranno in due. Quintana e Brambilla. Lo sprint finale premia il corridore 29enne di Bellano.In classifica generale, come dicevamo, Froome scivola a -3′ e 37″ da Quintana.